Durante un convegno tenuto ieri a Roma il Direttore Generale del Terzo Settore presso il Ministero del Lavoro, Alessandro Lombardi, ha dichiarato che in autunno  dovrebbe vedere la luce l’avvio del Registro Unico del Terzo Settore, con una ulteriore scadenza differita per i cd “ altri enti del terzo settore “ che potranno confluire solo con la prossima primavera 2020.

Attualmente assistiamo a una frammentazione di registri su tutto il territorio nazionale con la presenza di registri su base regionale e prefettizia. Con l’entrata in vigore del nuovo Registro c.d. Unico si assisterà a un riordino dell’intero sistema di gestione con una omogeneizzazione univoca a livello nazionale.

Interessante novità sarà l’entrata in vigore dei nuovi requisiti per ottenere la personalità giuridica, oggi differenti a livello territoriale. E’ previsto dalla normativa che le associazioni dovranno dimostrare la sussistenza patrimoniale con un patrimonio pari a 15.000,00 euro (ora viene richiesto un patrimonio in talune regioni anche di 50.000,00 euro rendendo difficile il processo atto ad ottenere la personalità giuridica).

Come si entrerà nel Registro del Terzo settore?

E’ previsto che le associazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale trasmigrino automaticamente nel Registro mentre torna la necessità di porre una particolare attenzione sulla tematica inerente la modifica degli statuti vista la scadenza prevista per il prossimo 30 giugno 2020.

 


Login

Remember Me


In caso di problemi con gli account siete pregati di inviare una mail a
accfiscocsen@gmail.com
per ricevere assistenza.

I quaderni regionali di FiscoCSEN

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria


Prossimi Eventi

No events

Intervista al Presidente CSEN Francesco Proietti

Francesco Proietti

D: Presidente Proietti, in merito all'incontro tenutosi il 31 gennaio scorso nell'Aula Magna dell’Acqua Acetosa nel corso del quale i Sottosegretari Giancarlo Giorgetti, Simone Valente hanno presentato la nuova riforma del sistema sportivo italiano, alla quale Lei è stato presente in qualità di Presidente del CSEN. Ci può brevemente raccontare cosa è stato detto al fine di farci comprendere la reale portata di tale riforma?

FiscoCSEN & Antel